Arredamento e mobili

Arredamento Riflessivo di Arte Veneziana, un classico reinterpretato

Arredamento Riflessivo di Arte Veneziana, un classico reinterpretato

La collezione di arredamento Riflessivo di Arte Veneziana cerca di reinterpretare lo stile classico proiettandolo nel futuro, reinterpretandolo con un occhio allo stile contemporaneo.

Il marchio Riflessivo di Arte Veneziana nasce dall'idea di interpretare la tradizione incisoria veneziana fortemente promossa dalla nuova generazione alla guida dell’azienda, ovvero i due giovani fratelli Alessandro e Nicola Zanin. I mobili ed i complementi d'arredo che fanno parte del nuovo marchio Riflessivo mostrano come l’esperienza incisoria veneziana possa essere efficacemente contaminata da influenze contemporanee e multiculturali.



E così che la fantasia e l’audacia del giovanissimo designer veneziano Leo De Carlo, classe 1972, fresco della prestigiosa collaborazione con lo studio parigino di Philippe Starck, messe al servizio della solidità e dell’esperienza di Arte Veneziana, creano Riflessivo, un classico contemporaneo.

Della collezione fanno parte tre linee di prodotto:

La linea Age of gold prende le mosse dal territorio in cui è radicata Arte Veneziana. Linee essenziali e pulite, incisioni di altissimo livello e precisione ci raccontano, rendendolo nuovamente attuale, quello che è stato lo spirito della grande Venezia del passato.

Goodmood, un’esplosione di colore, capace di colpire e appagare anche lo sguardo più sorvegliato. Nata dall’unione di due mondi apparentemente antitetici: lo specchio colorato e l’eclettismo formale dell’incisione francese, questa linea è portatrice di uno spirito di gioiosa anarchia.

Wise, è una brillante interpretazione della più importante tendenza del Settecento Veneziano: lo stile Neoclassico. Forme perfette e algide, linee di purezza assoluta, severità della costruzione, impiego di materiali di altissima qualità: angoli di acciaio che racchiudono superfici riflettive.

Maggiori informazioni:
Arte Veneziana Arredo
www.arteveneziana.com

comments powered by Disqus