Arredamento e mobili

Libreria Errante di Morelato

Libreria Errante di Morelato

La libreria Errante di Morelato ha un’origine importante: l’opera “L’errore e il disincanto”. Si tratta di un progetto dell’artista Michele Manzini esposto alla scorsa Biennale di Venezia 2013. L’installazione consisteva in 4 sedute dalle dimensioni “considerevoli” all’interno della mostra “Personal Structures”, presso il prestigioso Palazzo Bembo nelle vicinanze del ponte di Rialto sul Canal Grande.

L’azienda Morelato, sostenitrice e produttrice dell’opera, ha deciso di inserire in collezione una declinazione più funzionale del modello mantenendone inalterato lo stile e la ricerca progettuale con cui è stato concepito.

Errante è una libreria che non può passare inosservata, un mobile d’arte interamente realizzato in legno di frassino con ripiani in cristallo.

Dimensioni: L60 P50 H250 cm

comments powered by Disqus