Cucina

Premiata Minotti Cucine per i 60 anni di attività

Premiata Minotti Cucine per i 60 anni di attività

Il Presidente e l'Amministratore Delegato di Minotti Cucine, Adriano ed Alberto Minotti, il 13 maggio sono stati insigniti dal Presidente dell'Associazione Industriali di Verona Gianluca Rana della targa dell'Associazione.

Il Presidente Rana, accompagnato in una visita della sede storica e produttiva di Sant'Ambrogio di Valpolicella, ha consegnato il premio al fondatore Adriano Minotti, presenti l'alta direzione e personalità legate alla famiglia, in un clima di partecipazione e stima.

Il riconoscimento è dedicato ai 60 anni di impresa e al prestigio mondiale di un'azienda che da Verona si è fatta apprezzare a livello internazionale.

La storia di Minotti Cucine infatti inizia nel 1949 in Valpolicella, quando il ventenne Adriano Minotti, valente artigiano del legno, decide di mettersi in proprio, avviando un'attività imprenditoriale. Focalizzata sin dagli anni '60 sull'ambiente cucina, l'azienda ha conosciuto un notevole sviluppo nel settore della cucina moderna sino alla svolta di fine anni '90, quando Alberto Minotti ha promosso un forte cambiamento di stile, intraprendendo un percorso progettuale evolutivo nella fascia del lusso, nell'alveo di quello che e definito "minimalismo mediterraneo" ed "essenzialismo".

Minotti Cucine, marchio italiano di arredamento di fascia altissima, conta, oltre che sugli oltre 30 punti vendita italiani, su una rete di 30 showroom fuori confine e intende accrescere ulteriormente nei prossimi anni la sua presenza all'estero. Tra i propri clienti l'azienda vanta alcune delle piu famose personalità a livello nazionale ed internazionale.

Innovazione e incessante ricerca nel nuovo, legati a funzionalità e razionalità, formano i tratti distintivi dello stile minotticucine. Minotti Cucine è oggi icona del made in italy, espressione di un nuovo concetto di lusso inteso come "silenzio visivo", assenza di sovrastrutture, l'interpretazione piu pura del design italiano.

"less is more" è il concetto alla base della filosofia aziendale, meno ornamenti distinguono un mobile, più quel mobile acquista valore nel tempo, resistendo alle mode e ai gusti del momento. Si creano emozioni forti, che vedono l'uomo al centro di un design creativo e ispirato a linee essenziali, capaci di trasmettere una sensazione di libertà assoluta.

"in questo modo - per usare le stesse parole di Alberto Minotti - l'ambiente cucina viene interpretato come uno sfondo neutro, rispetto al quale l'uomo è il vero e unico protagonista. E' l'uomo il colore".

comments powered by Disqus