Cucina

Arredare casa: cucina a vista o separata?

Arredare casa: cucina a vista o separata?

E' successo in silenzio, senza troppi clamori. Ma la fine della sala da pranzo formale è oramai arrivata, inesorabilmente soppiantata dalla cucina a vista. Quando si inizia a fare un progetto per arredare una nuova casa, oramai il punto focale è sempre più spesso la cucina, più ancora che il soggiorno; la cucina è infatti diventata, soprattutto in Italia, il centro della casa, ed anche il componente dell'arredamento su cui si investe di più, emozionalmente ed economicamente.

La sala da pranzo formale, quella dove i nostri nonni (già meno i nostri genitori) raccoglievano la famiglia per il pranzo della domenica, oramai è un ricordo limitato a poche nuove case, un retaggio di una cultura borghese spazzata via dallo stile informale portato anche nell'arredare la casa dalle nuove generazioni.

La cucina, da elemento da tenere nascosto in una stanza separata dove gli ospiti non avevano accesso, è diventata il luogo dove invece si conversa e si intrattengono gli amici in attesa che la cena sia pronta, e lo stile dell'arredamento della cucina è cambiato tanto da dar vita a vere e proprie "sculture" moderne, elementi d'arredo fatti per essere orgogliosamente esposti e non certo relegati in una stanza chiusa.

Delle soluzioni di cucine con isola separata vi abbiamo già parlato in un altro articolo,  ed è interessante invece notare che si sta facendo spazio una soluzione che reintepreta il concetto di cucina separata, adeguandolo allo stile moderno: si tratta della dispensa, che si è evoluta da semplice spazio all'interno dei mobili della cucina a stanzetta separata, arredata con lo stesso stile della cucina ma con la possibilità di far scorrere una porta e relegare all'interno tutto quello che della cucina non si vuol fare vedere agli ospiti, come gli elettrodomestici da banco, il mixer o anche la macchina da caffè.






comments powered by Disqus