Domotica e allarmi

Sistema Coster-On per la teleaccensione a distanza con una telefonata

Sistema Coster-On per la teleaccensione a distanza con una telefonata

Il sistema COSTER-ON sfrutta due tecnologie wireless: lo standard di gestione delle chiamate entranti GSM da parte di un cellulare (non SMS) e lo standard WL433Mhz.
In parole povere, sfrutta il fatto che un qualsiasi cellulare GSM, anche di vecchia data (spesso inutilizzati), deve rispondere allo standard scambio dati con una cella GSM esattamente come quelli di ultima generazione. Questo è usato per aprire e chiudere un relè (uscita digitale a contatto pulito) connesso senza filo tramite onde radio simili a quelle dei radiocomandi dei cancelli automatici.
Questo sistema è particolarmente adatto ad un’utenza poco esperta dei sistemi di telegestione e quindi a chiunque.


Ovviamente COSTER-ON, avendo un’uscita a relè standard può essere usato per qualunque fine: es. irrigazione, accensione luci, disabilitazione temporanea di un antifurto, ed in qualunque altra esigenza di teleaccensione tramite un contatto pulito.

Facciamo un esempio:
Vogliamo teleaccendere il riscaldamento di una seconda casa in montagna che ha un impianto comandato da un cronotermostato configurato in antigelo, quindi con un set-point fisso a 6 gradi. Il crono agisce con il sue relè sul consenso di una caldaia murale.
Ciò che serve per la teleaccensione è: un vecchio cellulare con caricabatterie, una qualunque SIM valida e il COSTER-ON. Il vecchio cellulare deve essere acceso, messo in carica e pronto per ricevere le telefonate (SIM registrata, PIN inserito o, meglio, disabilitato). La distanza tra cellulare e crono non deve superare i 20 metri.
COSTER-ON è formato da due piccole scatole separate una, la trasmittente, deve essere messa vicina al cellulare e l’altra, la ricevente, vicina al crono ed alimentata a 230V. La ricevente ha un’uscita digitale che deve essere messa in parallelo all’uscita del crono (il consenso di accensione della caldaia).

Ora il “sig.Rossi” vuole teleaccendere il riscaldamento per un weekend sulla neve. L’unica cosa che deve fare è telefonare al cellulare della seconda casa il giorno prima facendo 3 chiamate di seguito. Così facendo la caldaia sarà forzatamente accesa per alcune ore (configurabili da x a xx). Supponendo che la caldaia della casa sia forzatamente accesa per 12 ore, il sig. Rossi ha il tempo di arrivare il giorno dopo, mettere il cronotermostato in un programma giornaliero e godersi il weekend arrivando nella casa già calda, disponendo di un secondo cellulare in più durante il soggiorno.
Prima di partire deve solo rimettere in antigelo il crono, riposizionare correttamente il vecchio cellulare ed il trasmettitore del COSTER-ON. Nel caso il sig.Rossi avesse un contrattempo e non possa più partire per il weekend, sa che comunque dopo 12 ore la casa tornerà in antigelo e comunque ha la possibilità di telespegnere ritelefonando con 2 chiamate di seguito.
La cosa interessante di questo sistema è che non usa SMS e nemmeno un modem GSM dedicato, solo un normale cellulare, non in dotazione COSTER, ma ormai sempre presente nelle nostre case perché -ad esempio- obsoleto. E’ ovvio quindi che riutilizzando i vecchi GSM il costo del sistema risulti estremamente contenuto e di una semplicità di utilizzo disarmante, serve solo una telefonata da rete fissa o mobile e per di più gratuita! Il fatto che COSTER-ON sia separato e connesso senza fili fa sì che il cellulare e la trasmittente possano essere ad una certa distanza dal crono esistente. In più il cellulare obsoleto, durante il weekend, può essere tranquillamente usato, basta essere certi che alla fine rimanga un credito residuo minimo per evitare che l’operatore GSM disabiliti la SIM.
Ovviamente COSTER-ON, avendo un’uscita a relè standard può essere usato per qualunque fine: es. irrigazione, accensione luci, disabilitazione temporanea di un antifurto, ed in qualunque altra esigenza di teleaccensione tramite un contatto pulito.

comments powered by Disqus