Domotica e allarmi

Siedle DoorCom-IP, citofonia via ethernet

Siedle DoorCom-IP, citofonia via ethernet

Il collegamento tra le infrastrutture di comunicazione residenziali e il mondo delle reti dati: DoorCom-IP collega le door station Siedle alle reti IP senza compromessi nella qualità o nelle funzionalità. PC client assumono il ruolo dei classici citofoni, oppure si affiancano ad essi in molteplici combinazioni.

In questo modo la comunicazione residenziale entra in un mercato altamente dinamico. Gli edifici commerciali generalmente sono completamente cablati e le reti si stanno ormai diffondendo anche nelle abitazioni.

Il dispositivo DoorCom-IP collega la tecnologia di comunicazione Siedle a due importanti standard in questo settore in rapida crescita, trasformando la tecnologia Ethernet in un canale di trasmissione per la citofonia e tramutando il PC in un citofono.

Il citofono trasmette i suoi segnali audio, video e di chiamata all’infrastruttura Ethernet attraverso il dispositivo DoorCom-IP, che provvede a inoltrarli al PC collegato alla rete, dove vengono elaborati dal software client e visualizzati sul monitor. Il computer assume dunque tutte le funzioni di un citofono interno, compresi la trasmissione video, il controllo delle immagini e le funzioni di commutazione. Un citofono di sistema non è dunque più necessario, ma può essere comunque integrato in qualsiasi momento grazie alla flessibilità e alla scalabilità del dispositivo DoorCom-IP.

In questo modo, ad esempio, gli studi di un medico e di un avvocato presenti in un palazzo possono utilizzare i PC e il relativo software per soddisfare tutte le esigenze di comunicazione, mentre gli appartamenti nello stesso edificio sono dotati dei classici citofoni di sistema. L’uso combinato dei due sistemi è facilmente implementabile, così come eventuali modifiche successive da parte di nuovi inquilini/proprietari. Un’altra forma di suddivisione del lavoro è possibile qualora l’utente non voglia comunicare tramite PC o non disponga degli auricolari necessari: le immagini vengono visualizzate sul PC mentre il normale apparecchio telefonico assume il ruolo di dispositivo di comunicazione e apertura porta. Questa combinazione può sostituire completamente, o integrare, la rete telefonica interna.
Il dispositivo DoorCom-IP permette di adeguare le comunicazioni citofoniche sia alle esigenze individuali che all’infrastruttura esistente. In questo modo si creano le condizioni ideali per l’implementazione di progetti avanzati e sistemi tagliati su misura.

Link system-free con connessione Ethernet pura
Con il link system-free, le comunicazioni citofoniche non richiedono citofoni indipendenti né installazioni separate. Il citofono è collegato invece alla rete Ethernet mediante il dispositivo DoorCom-IP. A tutto il resto provvede la rete e il numero massimo di 50 PC collegati. Il sistema può essere abbinato in opzione a un’altra tecnologia di comunicazione esistente: il telefono. In questo caso, il telefono assume il ruolo di dispositivo di comunicazione e apertura porta. Le immagini video riprese dalla telecamera del posto esterno sono visualizzate simultaneamente al segnale di chiamata sul monitor del PC. Da ottobre 2006 è disponibile una versione in grado di visualizzare a cascata fino a 14 DCIP, permettendo di collegare un massimo di 700 utenti PC.

Potenza e flessibilità: collegamento Ethernet e Siedle-Multi
Utilizzato in congiunzione con la tecnologia Siedle-Multi, il dispositivo DoorCom-IP dà vita a un sistema in grado di soddisfare i più severi requisiti in fatto di performance e flessibilità di sistema. Il link Multi offre performance identiche al link system-free, accompagnate da tutte le funzionalità della tecnologia Siedle-Multi. Ad esempio, è possibile combinare liberamente in un unico sistema citofoni di sistema Siedle e client PC. In questo modo i progettisti possono soddisfare differenti tipologie di applicazione con un unico sistema.
Il link Multi è disponibile in due versioni differenti. Nella prima versione un dispositivo DoorCom-IP supporta fino a 49 utenti PC assegnati a ogni porta. L’applicazione tipica di questa configurazione riguarda grandi complessi di edifici a uso privato e commerciale.

La seconda versione prevede un unico dispositivo DoorCom-IP collegato a un massimo di 254 sorgenti di input con fino a 4 utenti PC. Le applicazioni tipiche riguardano proprietà con più punti di accesso monitorati da un centro di controllo gestito, ad esempio, da una società di servizi di sicurezza. Questo tipo di proprietà dispongono generalmente di reti dati complete. Grazie al dispositivo DoorCom-IP, le comunicazioni intra-edificio utilizzano queste infrastrutture rendendo l’applicazione più pratica, più flessibile e, solitamente, più conveniente.

comments powered by Disqus