Domotica e allarmi

CES 2011: da iRobot tante novità per la casa, elettrodomestici e domotica

CES 2011: da iRobot tante novità per la casa, elettrodomestici e domotica

L'elettronica entra sempre di più nelle nostre case, sotto forma di elettrodomestici sofisticati, impianti domotici in grado di controllare varie funzioni da remoto ed anche come robot che aiutano a pulire ed a tenere in ordine. Ed anche il CES, la principale fiera dell'elettronica di consumo, quest'anno ha prestato particolare attenzione ai temi dell'elettronica nella vita domestica.

Se fino a pochi anni fa si parlava timidamente di domotica, adesso il tema è diventato sempre più importante non solo per automatizzare e monitorare certe funzioni, ma anche per via del risparmio energetico che è possibile ottenere con una centralina "intelligente" che sovrintende alcune funzionalità, ad esempio regolando il riscaldamento o chiudendo tente e rotolanti a seconda della temperatura esterna e dell'irraggiamento solare.



Una delle evoluzioni più in vista quest'anno al CES è stata sicuramente però quella dei robot domestici, oggetti fino ad ora relegati ai libri di fantascienza degli anni Cinquanta che stanno rapidamente diventando realtà. Certo, i robot domestici attuali non hanno braccia snodate e non parlano con un curioso accento elettronico, ma si occupano soprattutto di pulizie. Roomba, una delle aziende che per prima ha esplorato il settore con gli aspirapolvere robotizzati iRobot, al CES 2011 ha presentano gli aspira-e-lavapavimenti Roomba 700, elettrodomestici intelligenti che non solo promettono maggiore efficienza rispetto ai modelli precedenti, ma anche minori consumi e dalla migliorata capacità di pulizia. Altra novità è il modello Scooba 230, progettato appositamente per l'ambiente bagno e caratterizzato da dimensioni contenute ed una logica di controllo particolarmente sofisticata, per far fronte alla sfida di stanze dalle dimensioni ridotte e particolari come appunto i bagni. Lo Scooba 230 ha un diametro pari circa alla metà degli altri aspirapolvere della casa, ma mantiene lo stesso peso e le stesse caratteristiche di programmabilità.

La novità che però ricorda più da vicino i racconti di Isaac Asimov è certamente AVA, il cui nome potrebbe essere benissimo quello di un robot protagonista di un libro di fantascienza. AVA è un robot domestico dalle multiple funzionalità, in grado di rispondere a comandi a distanza e soprattutto è proposto ad un prezzo che comincia ad essere accessibile, facendo capire che il futuro nelle nostre case potrebbe avere... un nome da donna!



comments powered by Disqus