Giardino

Verande e giardini d'inverno di Atelier Italia

Verande e giardini d''inverno di Atelier Italia

Per sfruttare al meglio il proprio giardino in ogni stagione è importante disporre di aree protette dalla pioggia e dal vento durante l'inverno e dal sole nella stagione estiva. I giardino d'inverno, un tipo di struttura ampiamente diffuso nel Nord Europa, stanno rapidamente prendendo piede anche in Italia, e sono in grado di offrire allo stesso tempo grande praticità ed usabilità arredando con gusto e stile le aree esterne.

Per proporre quanto di meglio sul mercato in tema di giardini d'inverno, Atelier Italia ha stretto una partnership con l'azienda Keller AG (Lussemburgo), una delle principali in europa per la realizzazione di wintergarden.

Si tratta di strutture in profilati di alluminio a taglio termico, in stile liberty, classico o moderno. La collezione comprende verande, giardini d’inverno e orangerie abitabili, per le quali Atelier Italia si occupa della progettazione, della messa in opera con personale specializzato e di tutta l'assistenza necessaria.

Il serramento modello Elegance di Keller AG utilizza un profilo di serramento molto sottile, con larghezza di soli 50 mm. Il serramento snello ed elegante ha la possibilità di essere personalizzato grazie ai profili di decoro sagomati in 12 diverse varianti di esclusiva bellezza.
Il serramento modello Classic utilizza la nuova generazione di profili prodotti da Schüko ed appartengono alla serie con profondità di 70 mm tipo AWS 70, ASS 70, ADS 70 etc. Questa nuova generazione è sinonimo di un futuro architettonico orientato verso il risparmio energetico.
Il serramento modello Minimal Windows di Keller AG è contraddistinto da grandi vetrate scorrevoli con telaio di dimensioni estremamente ridotte. Questo crea una trasparenza e una vista totale verso l’ambiente esterno. Il sofisticato ed innovativo sistema offre personalità, elevato confort, qualità funzionale ed estetica, purezza di materiale, molteplicità d’impiego garantendo un isolamento termico ai massimi livelli.



comments powered by Disqus