Pavimenti e rivestimenti

La pietra naturale come soggetto di millimetri4, nuovo laboratorio artigiano

La pietra naturale come soggetto di millimetri4, nuovo laboratorio artigiano

millimetri4 è un laboratorio artigiano nato con l'obiettivo di valorizzare le possibilità della pietra naturale, un centro di studio che intende concentrare idee e progetti situato a Faedis, nel bel mezzo del distretto artigianale della pietra piasentina.

Il laboratorio è nato due anni fa, come emanazione dello storico marchio dell’estrazione e lavorazione della pietra piasentina Rossi Marmi, ed il progetto intende esplorare le le potenzialità inespresse di questo materiale naturale, trovandone nuove applicazioni ed inaspettati utilizzi.



Integrando la professionalità e la creatività di giovani architetti e designer alla grande esperienza nel settore tradizionale della lavorazione delle pietre naturali, millimetri4 è in grado di sfruttare al meglio una risorsa naturale limitata. E lo fa tramite l’equilibrata unione tra natura e tecnologia, creando un processo produttivo sostenibile, riducendone il consumo, riutilizzando gli scarti di lavorazione come materie prime e creando con essi prodotti di alta qualità che la valorizzano appieno.

Il risparmio come prodotto
La filosofia volta al rispetto del materiale, alla diminuzione degli sprechi e al recupero degli scarti, trova attuazione nella tecnica di taglio usata per raggiungere gli spessori finissimi che danno il nome all’azienda.
Grazie all’uso di particolari tecnologie, millimetri4 è in grado di tagliare la pietra piasentina in pannelli sottilissimi, ottenendo una resa maggiore del materiale estratto, superiore di circa 2/3 rispetto a quella ottenuta dalla lavorazione tradizionale.

La scelta di recuperare i materiali di scarto assemblandoli in composizioni di design, che stimolino la fantasia di designer e architetti, rende la millimetri4 un’azienda eco-sostenibile. In questo modo contribuisce infatti in maniera attiva alla limitazione dell’attività di estrazione della pietra piasentina, e di conseguenza al rinverdimento dei territori in cui si trovano le cave.


comments powered by Disqus