Poltrone e divani

La poltrona Genya di Lamm nell'ADI Design Index

La poltrona Genya di Lamm nell''ADI Design Index

Sarà inserita nel prossimo ADI Design Index la poltrona Genya, disegnata da Dante Bonuccelli per Lamm. L?Associazione per il disegno industriale ha deciso di premiare la poltrona Genya, che parteciperà così alla ventiduesima edizione del ‘Premio Compasso d’Oro’, dove verranno premiati, come da tradizione, i prodotti caratterizzati da una progettazione avanzata e culturalmente consapevole.

Il premio, nato nel 1954 da un’idea di Gio Ponti, ha lo scopo di valorizzare la qualità del design italiano ed è diventato negli anni il primo e più autorevole premio europeo del settore.

Ogni anno l’Osservatorio permanente del Design, composto da una commissione di esperti (critici, storici, progettisti, giornalisti specializzati) impegnati su tutto il territorio nazionale, seleziona un determinato numero di oggetti che viene inserito nel volume ‘Adi Design Index’ e che concorre poi al premio ‘Compasso d’Oro’.

La poltrona Genya di Lamm è una seduta innovativa, le cui proporzioni diventano elemento caratterizzante ed identificativo. Progettata appositamente per l’aula magna della nuova sede dell’Università Bocconi di Milano, la poltrona Genya riprende i caratteri stilistici, lo spirito minimale e l’aspetto austero dell’edificio progettato da Grafton Architects, proponendosi come elemento compositivo determinante della qualità ambientale.

Chiusa, la seduta si presenta come un muretto dalla forma compatta; un monolite inserito nel piano pavimentale, dove ogni componente di possibile disturbo è studiato per rimanere nascosto all’interno del volume. Il telaio metallico portante è fissato direttamente alla pavimentazione, in modo da eliminare qualsiasi appoggio a vista mentre i due braccioli ad apertura sincronizzata con il sedile sono regolati da un dispositivo di movimento a scomparsa che li integra nella seduta.

comments powered by Disqus