Porte e finestre

Porte sezionali Hörmann all'azienda vinicola Antoniolo

Porte sezionali Hörmann all''azienda vinicola Antoniolo

La filosofia dell'azienda Antoniolo, produttrice di pregiati vini piemontesi, è basata sulla qualità del prodotto, la praticità del lavoro e l'immagine sobria, caratteristiche che hanno orientato la scelta verso i prodotti Hörmann.

L'Azienda Agricola Antoniolo ha sede a Gattinara, in provincia di Vercelli: fondata nel 1948 dal Cav. Mario Antoniolo, dispone oggi di 15 ettari di superficie a vigneto ed è condotta dai fratelli Alberto e Lorella.
I vigneti sono tutti di proprietà - collocati in posizioni ad alta vocazione -  e danno origine a vini di elevato standard, prodotti esclusivamente con uve proprie: quattro diversi Gattinara D.

o.c.g. - rossi della famiglia del Nebbiolo, asciutti e armonici - e due Coste del Sesia D.o.c. - dall'equilibrato sapore corposo e secco, nelle varianti rosso e rosato.

L'areale delle colline vercellesi non è molto esteso ma produce vini considerati fra i migliori d’Italia per qualità, delicatezza e armonia: “La realtà viticola del Piemonte settentrionale è molto antica – spiega Lorella Antoniolo - i vini Gattinara erano già conosciuti nel MedioEvo e, tuttora, siamo molto legati a una tradizione di cantine di dimensione media e piccola, molto attente al rapporto con il territorio. Pur avendo le potenzialità per ingrandirsi, la nostra azienda vuole mantenere una dimensione tale da permettere un contatto diretto con l'intera filiera, per sovraintendere tutto il processo produttivo, allo scopo di mantenere elevata la qualità del prodotto. Ci rivolgiamo soprattutto alla ristorazione qualificata nazionale e anche internazionale, in particolare gli Stati Uniti e alcune realtà europee molto attente non solo alle caratteristiche del prodotto, ma anche alla conoscenza della cultura enologica.”

La base è comunque la vigna...

“Certamente: operiamo secondo criteri rispettosi della naturalità della produzione, evitando qualsiasi lavorazione non necessaria. Questa filosofia è parte delle informazioni che diamo a tutti gli ospiti, appassionati e intenditori che, previa prenotazione, visitano la nostra cantina. L'insediamento è in fase di progressiva riqualificazione edilizia: abbiamo già ristrutturato la cantina, nel 2007, il locale per imbottigliamento ed etichettatura, e la palazzina degli uffici; fra poco sarà rifatta parte della pavimentazione.”

L'aspetto architettonico esterno si ispira alle sobria immagine delle costruzioni tradizionali del luogo.

“Queste opere sono state realizzate per cercare una gratificazione personale nell'attività quotidiana, piuttosto che per promuovere l'immagine del marchio. La qualità del lavoro viene prima di ogni cosa, al pari dell'ordine e della pulizia; dopo c'è l'immagine, una componente che non guasta ma che non vogliamo diventi predominante. Tutte le scelte sono state effettuate in quest'ottica di efficienza, praticità e decoro.”

È il caso anche del portone sezionale Hörmann presente sulla facciata principale?

“Quel portone è stato installato quale ingresso del locale imbottigliamento, etichettatura e spedizioni: è uno spazio di lavoro a cui si accede direttamente dalla facciata principale, posta sotto un ampio porticato con struttura in legno e coppi. Ricercavamo soprattutto la praticità d'uso e una resa estetica allineata al resto del prospetto sul quale erano già previsti serramenti di colore rosso: il portale Hörmann si inserisse armoniosamente nell'insieme, evitando un'immagine di stampo industriale e senza creare l'effetto vetrina verso l’interno. Abbiamo chiesto consiglio a Gilberto Comola, un carissimo amico che lavora nel settore, il quale ha dapprima suggerito l'impiego di prodotti Hörmann e ne ha poi seguito l'installazione. La soluzione adottata ha numerosi pregi, fra cui il limitatissimo ingombro e la possibilità di parzializzare l'ampiezza dell'apertura a seconda delle esigenze. Le stesse necessità hanno guidato la scelta del portoncino a libro che, all'interno, divide la zona nuova di imbottigliamento ed etichettatura da quella preesistente, riservata allo stoccaggio e magazzino del prodotto confezionato. All’interno dell’azienda abbiamo posizionato altri 2 portoni sezionali Hormann: uno all’ingresso del garage dove sono ricoverati i mezzi agricoli nel piano interrato e un altro, con un rivestimento simile al legno, situato nella cantina con le botti per l’invecchiamento. In entrambi i casi, si tratta di prodotti che assecondano la nostra filosofia aziendale, basata sulla qualità dell'attività, sulla praticità operativa e su soluzioni esteticamente sobrie e piacevoli.”

BOX    Praticità e affidabilità

A chiusura dall'esterno del locale imbottigliamento ed etichettatura è stato installato un portone sezionale Hörmann ALS 40 con profili in alluminio estruso anodizzato e verniciati RAL “rosso vino”, vetrate panoramiche di sicurezza stratificate (spessore 6 mm) a tutta larghezza e motorizzazione WA400 A445.
Questo “portone-vetrina”, specificamente concepito per le coniugare estetica e funzionalità, presenta comunque interessanti caratteristiche tecniche:
Classe 3 (resistenza alla sollecitazione del vento; permeabilità all'acqua);
Classe 2 (permeabilità all'aria);
R =19 dB (insonorizzazione);
U = 6,2 W/m2°K (coibentazione termica secondo UNI EN 13241 e Appendice B UNI EN 14428).
Per dividere le due zone, nuova e preesistente, è stato installato un portoncino a libro Hörmann KSE a tre ante ad apertura manuale, in acciaio zincato a caldo spesse 55 mm e delle medesime colorazione e vetrate, dotato di uno speciale profilo antinfortunistico salvadita.
Si tratta di portoni normalmente impiegati in stabilimenti e siti produttivi, caratterizzati da un'elevata resistenza e affidabilità che si accompagna all'ampia possibilità di personalizzazione dei componenti.





comments powered by Disqus